t-mag UNCOVERS: ROBOT FESTIVAL

Per la 13ma edizione, siamo in post pandemia, il Robot festival torna ad animare il centro di Bologna secondo un concept di manifestazione diffusa.


La proposta è ben organizzata sul piano stilistico: si va da un'elettronica più performativa e concettuale, come quella di Ben Frost, di Lara Agnusdei e Daniele Fabris, ad atmosfere più gaudenti da clubbers del sabato con la triade in climax di Pantha Du Prince, Miss Kittin & The Hacker e Laurent Garnier.


A risuonare saranno gli alti soffitti di Palazzo Re Enzo e dell'oratorio San Filippo Neri, una novità per questa occasione, ma il festival interesserà trasversalmente anche location urbane come Dumbo Space e TPO.


Entra nella famiglia del Robot anche l'Accademia delle Belle Arti con live performances degli allievi del corso di musica elettronica del Conservatorio, risorsa giustamente messa in risalto.


Proposta assolutamente nuova per tutti i festival italiani di questo tipo è lo spazio didattico Robot Kids che offre laboratori didattici per i bambini e i ragazzi che vogliano sperimentare le tecnologie in chiave artistica con un performer d'eccezione nell'ambito di Discokids, Dj Bubble.


Una triangolazione amorosa perfetta: Robot - Bologna - Musica.