top of page

t-mag MUSIC PILLS: Brian Eno, Roisin Murphy, Terraforma Festival and more.

t-mag #pills è la nuova rubrica dedicata a tutte le news dal mondo musicale, e non solo.


TAKE YOUR PILLS!



Brian Eno riceverà il Premio alla Carriera della Biennale di Venezia.


Brian Eno - compositore, musicista, produttore, artista visivo - riceverà il Leone d'oro alla carriera della Biennale Musica 2023 "per la sua ricerca sulla qualità, la bellezza e la diffusione del suono digitale e per la sua concezione dello spazio acustico come strumento compositivo".



La decisione è stata presa dal Consiglio di Amministrazione della Biennale di Venezia, che ha approvato la segnalazione di Lucia Ronchetti, Direttore del Dipartimento Musica, in linea con il tema del 67° Festival Internazionale di Musica Contemporanea (16 > 29 ottobre), Micro-Music, che intende evidenziare "il fascino e la ricchezza espressiva del suono digitale".


"Fin dall'inizio della sua carriera - scrive Lucia Ronchetti nella motivazione - le composizioni di Brian Eno sono state concepite nei termini di un processo generativo che si evolve in una dimensione temporale potenzialmente infinita, prefigurando molte delle odierne tendenze compositive legate al suono digitale.
La sua concezione dello studio di registrazione come meta-strumento ai fini della composizione, dominio per l'elaborazione, la moltiplicazione e l'assemblaggio di frammenti sonori registrati, simulacri acustici e oggetti sonori autonomi, ha permesso a Eno di creare uno spazio elettronico immersivo che trasforma e permea la realtà sonora che ci circonda, secondo drammaturgie sempre diverse.
Grazie alla sua concezione della musica registrata come un vasto archivio di frammenti sonori infinitesimali, un'infinita tavolozza acustica a disposizione del compositore, una mise en abyme della storia della musica, la musica ambient generativa è percepita da Brian Eno come la creazione concettuale di un seme in grado di svilupparsi, piuttosto che come un albero già progettato in ogni dettaglio, invocando un paradigma compositivo ispirato alla biologia piuttosto che all'architettura, in grado di evolversi da solo e di generare costantemente nuovi paesaggi sonori".

il 22 ottobre (ore 12), nella Sala delle Colonne di Ca' Giustinian, Brian Eno riceverà il Leone d'oro alla carriera. La cerimonia sarà seguita da una conversazione con lui e il critico musicale Tom Service.




Róisín Murphy ha firmato per la prima volta con Ninja Tune e ha pubblicato un nuovo singolo in collaborazione con DJ Koze, "CooCool".


Abile e creativa, ancora una volta la Murphy sovverte le aspettative con una traccia che combina diversi generi musicali e ha un'anima intrigante. CooCool nasce dalla collaborazione con il produttore tedesco DJ Koze e dal loro metodo pan-internazionale di lavorare insieme unendo affinità a mosaici. Il risultato è delizioso.

"Apparentemente è un piccolo fiore fragile ma con una grande forza nascosta alle radici. C'è un virtuosismo classico e una leggerezza di tocco, mentre la produzione iper-moderna di DJ Koze lo fa rimbalzare e scivolare. È una piccola poesia d'amore stupidamente romantica. Questa cosa va ben oltre qualsiasi tipo di parodia. Tutto in questa canzone è vero e giocoso. Possiamo innamorarci e mantenere il nostro senso dell'umorismo? Abbraccia il bambino che è in te! Un amore senza tempo, senza età, inevitabile" - Róisín Murphy


CooCool arriva sulla scia dell'annuncio dello show alla storica Royal Albert Hall di Londra del prossimo 11 maggio, sold out in meno di 24 ore. Róisín Murphy prenderà meritatamente posto tra gli artisti stellari che si sono esibiti in questo luogo iconico, portando la sua visione idiosincratica in un ambiente storico, complici un guardaroba strepitoso e una live band elettrizzante.

La capacità della Murphy di essere un'artista in continua evoluzione è uno spettacolo nello spettacolo, spingendosi sempre oltre i confini in studio e dal vivo. Dal Glastonbury West Holts Stage fino alle apparizioni all'Homobloc, alla Brixton Academy, al Coachella e al Primavera Sound. Quest'estate consoliderà ulteriormente la sua reputazione in un calendario di festival che include già Melt, Secret Garden Party, Mighty Hoopla e We Out Here, tra gli altri.



Poliedrica e favolosamente imprevedibile, la decorosa carriera solista di Róisín Murphy ha attraversato cinque apprezzati album, collaborazioni per EP e singoli, incredibili outfit, DJ set a Ibiza, una serie di podcast e, più recentemente, anche un ruolo da attrice in The Bastard Son & The Devil, in onda su Netflix.



Il festival italiano Terraforma rivela i primi 21 nomi per il 2023.

Terraforma svela i primi artisti della sua ottava edizione. Dal 9 all’11 giugno Hudson Mohawke,

Kuljit Bhamra, Beatrice Dillon e molti altri si esibiranno nella splendida cornice di Villa

Arconati alle porte di Milano.



Dal 9 all’11 giugno torna Terraforma, festival internazionale che coniuga sperimentazione artistica e

sostenibilità ambientale. Come tutti gli anni Terraforma si svolgerà a Villa Arconati, una delle storiche

ville del Parco delle Groane, situata nella frazione di Castellazzo di Bollate a soli 30 minuti da Milano.


Per l'ottava edizione, Terraforma si presenta più orientato alla sua community, tornando a quella

dimensione più umana e diy a cui il suo pubblico è abituato ed affezionato.


Terraforma 2023 si ispira fortemente al concetto di “Organic Music Society” frutto dell'incontro

leggendario tra il polistrumentista americano Don Cherry e l'artista interdisciplinare Moki Cherry che

hanno saputo azzerare il confine tra l’arte e la vita.


Per le lectures e i concerti matinèe, Terraforma collabora con Blank Forms, che presenterà al festival

il libro “Organic Music Societies” con un panel di Lawrence Kumpf e Naima Karlsson, e co-curerà i

live di Exotic Sin feat. TYSON e Still House Plants.


Come ogni anno, Terraforma rinnova la sua identità visiva, facendo interpretare il linguaggio del

festival ad un nuovo artista: il fotografo colombiano Jim C. Nedd.


Tra i primi nomi del programma musicale si nota subito un continuum unico e travolgente tra concerti

dal vivo e DJ set: Beatrice Dillon con Kuljit Bhamra, maestro del Bhangra; Hudson Mohawke, con

un' interpretazione del suo terzo album “Cry Sugar” tra campionamento, sperimentazione, electro e

hip hop; il newyorkese Dawuna, tra R&B, free jazz ed esistenzialismo religioso; il parigino Aho

Ssan, presto anche su Other People di Nicolás Jaar con “Rhizomes”; Patrick Belaga (PAN) e

Tapiwa Svosve, insieme per sperimentazioni di violoncello e sassofono; il vocalist dub/raggae Paul

St. Hilaire aka Tikiman con SCION (Substance & Vainqueur), a cui dobbiamo molto di quello che

ci arriva da Berlino da 20 anni; i DJ set di Batu, Josey Rebelle, Low Jack B2B STILL (PAN),

upsammy (PAN), Dennis Bovell — leggendario discografico raggae; e gli immancabili resident di

Terraforma Donato Dozzy B2B Marco Shuttle e Paquita Gordon, per un nuovo, unico viaggio tra

acid house, disco tropicale, drum'n'bass, techno, dub e spiritual jazz; il duo Exotic Sin formato da

Kenichi Iwasa e Naima Karlsson prevede pianoforte, tromba, flauti, percussioni e due dei "sassofoni

zen" di Don Cherry, e si esibirà al festival con TYSON, cantautrice di base a Londra fresca di

collaborazioni con Dean Blunt e Coby Sey; Still House Plants di Jessica Hickie-Kallenbach, Finlay

Clark e David Kennedy, con un pop sperimentale e tagliente tra campionamenti, slow core e R&B.


Dopo il già tutto esaurito della prima tranche di biglietti, è finalmente disponibile la seconda, per tre

giorni in campeggio.



SBTRKT annuncia il primo album in sette anni, “The Rat Road”.

Il nuovo singolo "Waiting" è il primo assaggio del quarto album del produttore.



SBTRKT ha reso noti i dettagli del suo quarto album "The Rat Road" e ha condiviso il primo singolo, "Waiting" (feat. Teezo Touchdown).


Il seguito dell'album di Aaron Jerome del 2016 "SAVE YOURSELF" arriverà il 5 maggio.'Waiting' vede il musicista e produttore sperimentare un suono diverso dalle sue precedenti, roboanti uscite elettroniche.


"Ascolto e cerco sempre nuova musica e mi sono imbattuto in una canzone di Teezo, 'I'm Just A Fan', nell'ottobre del '21", ha spiegato Jerome a proposito della collaborazione con Touchdown per il primo singolo dell'album.


Parlando del suo prossimo LP, Jerome ha aggiunto: "Questo album è stato il mio disco più ambizioso dal punto di vista sonoro - seguendo il mio percorso musicale - che non si basa sulla percezione altrui di ciò che SBTRKT dovrebbe essere".



"Il titolo 'The Rat Road' è un gioco di parole sul concetto di 'corsa dei topi'. Si basa in parte sulle mie esperienze difficili nell'industria musicale e nella vita in generale, anche se mi sono reso conto che l'idea non è isolata da un sentimento molto più ampio di stanchezza, decisamente vero qui nel Regno Unito, con poco senso di tregua per i costi sempre crescenti, le opportunità sempre più ridotte e una mentalità di divisione e conquista.


"Nel disco c'è una giustapposizione tra determinazione e disperazione".



Il nuovo club M01 del team di Wilde Renate aprirà a Berlino.

Il locale si trova accanto a Renate, a Friedrichshain.


Il team dietro i club berlinesi Salon zur Wilden Renate e ELSE sta per lanciare questo mese un nuovo locale a Friedrichshain, M01.


L'intimo club sarà situato accanto al Renate, sul lato nord del locale, con una capacità di 400 persone su due piani.


Situato nella zona est di Friedrichshain, sulla Markgrafendamm, l'M01 è composto da tre sale con una pista da ballo da 150 persone al piano inferiore e due sale al piano superiore con spazi per sedersi, mostre e altro ancora.

Alessandro Boni ha spiegato: "A Berlino ci sono molti grandi club, ma la città ha bisogno di piccoli locali per la comunità di promotori e collettivi fai-da-te. Vogliamo permettere ai piccoli promotori, finanziati in modo indipendente, di curare le proprie feste senza il rischio finanziario di lavorare in spazi più grandi. Così, l'M01 offre sia un ambiente intimo che un'opportunità finanziariamente valida per sostenere le loro idee".


L'apertura ufficiale del locale è prevista per questo mese, anche se non sono ancora stati annunciati né una data di apertura né degli eventi.


Secondo M01, il locale offrirà una gamma di generi che vanno dalla house e dalla techno all'electro, collaborando con "promotori esterni indipendenti che condividono una visione alternativa della musica e della cura degli eventi".



ENG VERSION


t-mag #pills is the new column dedicated to all the news from the music world, and beyond.


TAKE YOUR PILLS!



Brian Eno will receive the Lifetime Achievement Award at the Venice Biennale.


Brian Eno - composer, musician, producer, visual artist - will receive the Golden Lion for Lifetime Achievement at the 2023 Music Biennale "for his research into the quality, beauty and diffusion of digital sound and for his conception of acoustic space as a compositional tool".


The decision was taken by the Board of Directors of the Biennale di Venezia, which approved the recommendation of Lucia Ronchetti, Director of the Music Department, in line with the theme of the 67th International Festival of Contemporary Music (16 > 29 October), Micro-Music, which aims to highlight "the fascination and expressive richness of digital sound".


"Since the beginning of his career," writes Lucia Ronchetti in the motivation, "Brian Eno's compositions have been conceived in terms of a generative process that evolves in a potentially infinite temporal dimension, foreshadowing many of today's compositional trends linked to digital sound.

His conception of the recording studio as a meta-instrument for the purposes of composition, a domain for the processing, multiplication and assembly of recorded sound fragments, acoustic simulacra and autonomous sound objects, has allowed Eno to create an immersive electronic space that transforms and permeates the sound reality that surrounds us, according to ever-changing dramaturgies.

Thanks to his conception of recorded music as a vast archive of infinitesimal sound fragments, an infinite acoustic palette at the composer's disposal, a mise en abyme of music history, generative ambient music is perceived by Brian Eno as the conceptual creation of a seed capable of developing, rather than as a tree already designed in every detail, invoking a compositional paradigm inspired by biology rather than architecture, capable of evolving on its own and constantly generating new soundscapes.


On 22 October (12 noon), in the Sala delle Colonne at Ca' Giustinian, Brian Eno will receive the Golden Lion for Lifetime Achievement. The ceremony will be followed by a conversation with him and music critic Tom Service.


Róisín Murphy signed with Ninja Tune for the first time and released a new single in collaboration with DJ Koze, 'CooCool'.


Skilled and creative, once again Murphy subverts expectations with a track that combines different musical genres and has an intriguing soul. CooCool stems from a collaboration with German producer DJ Koze and their pan-international method of working together by combining affinities into mosaics. The result is delicious.

"Apparently it is a fragile little flower but with great strength hidden at the roots. There is a classical virtuosity and a lightness of touch, while DJ Koze's hyper-modern production makes it bounce and glide. It's a stupidly romantic little love poem. This goes far beyond any kind of parody. Everything about this song is true and playful. Can we fall in love and still keep our sense of humour? Embrace your inner child! A timeless, ageless, inevitable love' - Róisín Murphy


CooCool comes on the heels of the announcement of the show at London's historic Royal Albert Hall on 11 May, which sold out in less than 24 hours. Róisín Murphy will deservedly take her place among the stellar artists who have performed at this iconic venue, bringing her idiosyncratic vision to a historic setting, aided by a stunning wardrobe and an electrifying live band.

Murphy's ability to be an ever-evolving artist is a spectacle within a spectacle, always pushing boundaries in the studio and live. From the Glastonbury West Holts Stage to appearances at Homobloc, Brixton Academy, Coachella and Primavera Sound. This summer she will further cement her reputation in a festival calendar that already includes Melt, Secret Garden Party, Mighty Hoopla and We Out Here, among others.


Multifaceted and fabulously unpredictable, Róisín Murphy's decorated solo career has spanned five acclaimed albums, collaborations for EPs and singles, incredible outfits, DJ sets in Ibiza, a series of podcasts and, most recently, even an acting role in The Bastard Son & The Devil, airing on Netflix.


Italian festival Terraforma reveals first 21 names for 2023