Rich Music Summary 00: Primo impatto con il 2021

di Samuele Maoloni



Rich Music Summary (abbreviato RMS) è una vetrina recensita dove poter scoprire singoli, EP, album e compilation usciti o in fase di uscita e si suddivide principalmente in due contenitori. Il primo è “Out Of The Box”, il contenitore riservato alle nuove uscite fresche di pubblicazione e a quelle in arrivo. Il secondo contenitore “Legacy Corner”, si focalizza principalmente sulle ristampe di materiali inediti del passato o di dischi con prezzi da capogiro resi accessibili grazie ad una ristampa, non solo: all’interno di “Legacy Corner” verranno segnalati anche dischi del passato che spesso passano inosservati ma meritano invece di essere conosciuti.


OUT OF THE BOX:

Client_03 – User Viewport (Astraphonica, 22/01/2021)

User Viewport è l’ultimo viaggio cybernetico del misterioso produttore inglese Client_03, in uscita su Astraphonica. Un quattro tracce composto da Electro senza compromessi, lo-fi e a tratti melodica, fatta di pattern complessi e bassi gorgoglianti e destrutturati. Occhio alla traccia omonima che apre l’EP ma nel complesso un ottimo EP Electro che fonde i suoni peculiari della tipica bass music inglese.



Uf0 – Arp Better Than Line (Altered Sense, gennaio 2021)

Uno degli album più attesi del produttore ibizenco Sergio Garcia aka Uf0 in uscita per la sublabel della Furthur Electronix, Altered Sense, capitanata da Anil Lal. Arp Better Than Line è un validissimo doppio LP che fonde assieme le varie influenze di Uf0: Ambient, IDM, Braindance, Acid e molte altre sonorità fuse magistralmente e reinterpretate con quel tocco sognante e armonioso alla base del ben noto “Balearic Sound”.

Arp Better Than Line è uno di quegli album da prendere immediatamente (visto anche il numero molto limitato di copie) se apprezzate almeno uno dei generi sopra citati.



Detroit’s Filthiest – Deliver Us From Evil (Bass Agenda Recordings, 29/01/2021)

Quando la Detroit Electro incontra la Ghettotech nasce così la Ghettotech Electro Music, stile di electro inconfondibile di cui soltanto pochi artisti sono ambasciatori. Uno tra questi è sicuramente Julian Shamou noto principalmente come DJ Nasty e negli ultimi anni come Detroit’s Filthiest che con questo nuovo cinque tracce in uscita sulla storica Bass Agenda Recordings, ci dimostra come vengono sapientemente miscelati ritmi Electro, bassi graffianti e la giusta dose di indole Electrofunk che nelle sue pubblicazioni non manca mai.



3KZ – Computational Thinking LP (Curtis Electronix)

Tornano i 3KZ, duo composto da Giuseppe Maffei e Nico Campanella (Z.I.P.P.O. & Kaelan), sulla Curtis Electronix di CEM3340 con un nuovo LP in veste totalmente Electro stavolta. Per chi conosce e segue già i 3KZ, si sono sempre contraddistinti per un approccio ibrido tra Techno ed Electro in chiave prettamente cosmica. Anche su Computational Thinking il loro marchio di fabbrica cosmico è confermato ma stavolta nessuna ibridazione di generi musicali: un LP composto da brani electro cosmici e sognanti che si conclude poi con un omaggio ambient alla loro Nausia, bellissimo brano “Cosmic-Electro” presente nel loro EP Volvere uscito nel 2018 su Fides.



Fastgraph – ROTOC (Klakson, 29/01/2021)

Dopo aver festeggiato alla grande i vent’anni di onorata attività, la Klakson di Steffi si attiva subito per inaugurare il 2021 con il ritorno di uno dei veterani della label e non solo: Fastgraph.

Il buon Frank De Groodt ci delizia anche questa volta, come solo lui sa fare, con un EP fatto di Electro miscelata con ritmi lineari in 4/4. Un viaggio tra vari ritmi e vari stili di cui Fastgraph sa bene il fatto suo: percussioni Post-Punk, Hybrid Techno, Electro e il tutto condito con i classici synth vorticosi e gorgoglianti 100% Fastgraph.



DJ Overdose – Emulator Armour (L.I.E.S. Records, 03/12/2020 digitale vinile gennaio 2021)

Uno dei dj e produttori che continua da molti anni a tenere la “West Coast” olandese al centro dell’attenzione è sicuramente DJ Overdose che con il suo ultimo lavoro uscito in digitale a dicembre ma in vinile soltanto a gennaio, padroneggia vari ritmi e approcci musicali. Emulator Armour è un imponente album da 13 tracce nelle quali Jay Overdose alterna pezzi più rallentati e melodici a veri e propri assalti Electro, il tutto in un contesto molto grezzo e lo-fi, tipico delle sue produzioni degli ultimi anni.



Moya81 – Libertine 16 (Libertine Records, 20/01/2021)

Dopo alcune apparizioni su una label russa Synthwave/New Wave, il produttore Paulo Moya in arte Moya81 si sta facendo sempre più strada grazie alla sua uscita per la serie Libertine Traditions. Ora Moya81 torna su Libertine, stavolta con un suo esclusivo doppio per Libertine dove l’autore si concentra principalmente sulle sue influenze più da dancefloor, mescolando Techno, New Beat ed Italo-Disco per un mix esplosivo che non farà passare inosservata questa release.



LEGACY CORNER


Electroménager – Untitled (OG Records, 2001)

Gemma sconosciuta del misterioso duo francese Electromenager che debutta nel mondo discografico proprio con questo cinque tracce. Un 12” particolare che mescola varie influenze sonore dalla Electro alla Microhouse più glitchata. Al tempo fu suonato da dj del calibro di Laurent Garnier e Ivan Smagghe per citarne alcuni ma per il resto questo bellissimo 12” passò molto inosservato anche perché l’etichetta per cui uscì, apparteneva al network Tekno francese, per questo su Discogs questo singolo viene venduto a cifre elevate.



Alex Martin - Classics 1994-1998 (Canela En Surco, gennaio 2021)

Un’interessante retrospettiva di Alex Martin, storico produttore spagnolo attivo sin dagli anni ’90. Alex Martin è un produttore devoto alle sonorità Acid e affini sin dai suoi primi lavori pubblicati verso la metà degli anni ’90, principalmente dischi Makina ed Hard Trance nei quali faceva un uso massivo di suoni provenienti dalla ben nota TB-303 e strumenti affini (come la SH-101 ad esempio).

Per gli appassionati di quel tipo di Acid Techno/Acid House raffinata e viaggiante è consigliato questo doppio LP che comprende alcuni lavori di Alex Martin realizzati in quegli anni e che sono stati pubblicati al tempo oppure mai pubblicati prima d’ora.



Duplex – Sunbeam (DPX Recordings, gennaio 2021)

Continua la serie di ristampe dei lavori del duo olandese Duplex sotto la etichetta fatta ad hoc per queste ristampe, la DPX Recordings. Stavolta ad essere ripescato dagli archivi è il singolo Sunbeam, uscito sulla defunta Frantic Flowers, sublabel della Frustrated Funk, nel 2005. Un due tracce in pieno stile Duplex: Soulful-Techno di matrice detroitiana.