Parade Électronique 2021 - Paesaggi Sonori


13 CONCERTI DI MUSICA ELETTRONICA

RACCONTANO LA CITTÀ CHE CAMBIA


Fabbrica Del Vapore

Teatro Arsenale

Centro Sociale Barrio’s


Dal 9 Ottobre al 26 Novembre avrà luogo la quinta edizione di Parade Électronique 2021_Paesaggi Sonori con un programma decisamente ampliato rispetto alle precedenti: 13 concerti di Musica Elettronica nelle sue diverse espressioni distribuiti tra tre luoghi di Milano, Fabbrica Del Vapore - Teatro Arsenale - Centro sociale Barrio’s Barona.

Seguendo la traccia che da diversi anni MMT Creative Lab segue, anche quest’anno il tema centrale sarà l’elaborazione della visione specifica di ciascun musicista della “Città che cambia”. Città differenti, con diverse storie e problematiche sociali che vengono rappresentate e interpretate seguendo canoni ed estetiche musicali differenti.

Una programmazione unica nel panorama milanese che raccoglie le diverse anime della Musica Elettronica e le fa interagire in un percorso del tutto innovativo e fuori dagli schemi tradizionali che, con miopia culturale, ancora oggi vengono proposti abitualmente. Non solo concerti; incontri con critici musicali, filosofi, scrittori che, insieme agli artisti introdurranno le diverse perfomance.

Nella programmazione di Parade Électronique hanno spazio musiche elettroniche di derivazione “colta”, ambiti legati alla Club Culture, all’improvvisazione, alle video installazioni interattive offrendo al pubblico opportunità di conoscere giovani musiciste/i e affermati performer.

Urbe Digitalis e Digital Soundscapes saranno i due sottotitoli nel quali i diversi appuntamenti si riconosceranno.



Gli eventi musicali “Sound Postcards” saranno introdotti da brevi talk, “Sound Postcards - Deepen with”, nel corso dei quali l’artista si confronterà con un giornalista/critico musicale al fine di presentare al meglio il proprio progetto e la propria esibizione al pubblico.




Di seguito gli appuntamenti del primo weekend:

Sabato 9 ottobre Ore 17 al Teatro Arsenale Sound Postcards - Deepen with: Michele Corallo Concerto 1 Ore 17,30 al Teatro Arsenale Sound Postcards: Francesco Giomi "Florentia" Antico nome latino della città di Firenze – si basa prevalentemente su una lunga serie di registrazioni sul campo effettuate nel 2018 durante le due principali manifestazioni tradizionali fiorentine: lo Scoppio del Carro e il Calcio Storico. Questi materiali sono stati selezionati, editati e riproposti in chiave musicale, costruendo una partitura drammaturgica nuova e strutturata formalmente nel tempo, organizzata in una serie di strati sonori paralleli. La restituzione sonora del lavoro può essere ogni volta ricomposta attraverso un lavoro di interpretazione dal vivo di questi elementi, che il performer orienta e modula in maniera estemporanea, aancandoli a ulteriori semplici materiali. Il risultato è una rilettura, sempre cangiante, di uno specifico paesaggio sonoro di Firenze, circostanziato nel tempo e nello spazio, ma capace di evocare il continuo riferimento alla tradizione popolare di una città in costante movimento. FLORENTIA
: Azione sonora sulle tradizioni fiorentine (2021) - prima esecuzione assoluta Produzione: Tempo Reale

Nell’ambito del progetto europeo finanziato dal programma Erasmus+ (2016-2019) Field recording: Simone Faraci, Giovanni Magaglio, Leonardo Rubboli. Voce registrata di Michela Atzeni.


Concerto 2 Urbe Digitalis ore 21 Teatro Arsenale KatatonicSilentio (akaMariachiaraTroianello)-"DerivaSonoraUrbana:UnaDeterritorializzazioneSonoraDella Città."

Una visione di Milano NON indigena. La “deriva” è una tecnica psicogeografica con finalità esplorative e artistiche che consiste in una rottura del modo classico di attraversare un territorio, e che predilige un modo di camminare e di muoversi casuale, lasciandosi andare a nuovi stimoli ed imprevisti e adottando nuovi punti di vista. Consiste nell’intraprendere vie di fuga dalle nozioni egemoniche di ordine, razionalità e struttura, favorendo l’emersione di un territorio aperto, senza confini, imprevedibile: la linearità del tempo è sospesa, ingannata dalle transizioni e dalle forze nascoste della città; vi è un disorientamento emotivo. È possibile cogliere in questo modo informazioni adimensionali che espandono la visione del territorio: aspetti e sfumature della vita reale, informazioni e sensazioni che ci aiutano a comprendere, deterritorializzare e riterritorializzare lo spazio. Il contesto urbano perde quindi la sua organizzazione, viene azzerato e ricostruito attraverso l’emersione di nuove situazioni e nuovi modelli. Sul piano sonoro, questo si trasforma in un atto di scomposizione, sgretolamento e sovversione del soundscape urbano strutturato e organizzato, a beneficio di una emersione e una riorganizzazione dei singoli elementi che lo compongono: ogni suono-oggetto-evento assume significato in quanto tale, e non solo in quanto parte di una struttura, concatenato in un ecosistema, rivelando a sua volta nuovi significati e linguaggi.



Domenica 10 ottobre Ore 17 al Teatro Arsenale Sound Postcards - Deepen with: Giulia Cavaliere Concerto 3 Ore 17,30 Teatro Arsenale Sound Postcards: Effe Effe (aka Federica Furlani) - "Live Soundscape" Il lavoro di Federica Furlani viene costruito attraverso una interazione stretta tra lo strumento acustico (la viola) da lei stessa suonata e l'elaborazione elettronica. Disegna un soundscape urbano sempre in continua mutazione e legato a momenti di improvvisazione che rendono il lavoro sempre ricco di sorprese.