OPENING PARTY EX CINEMA CLUB - MF22 CON PARAMIDA

In questa intervista i ragazzi di Alzaya ci hanno confidato una cosa preziosa che hanno imparato durante i loro anni dietro le consolle: mettersi in gioco soltanto nel momento in cui ci sono tutte le condizioni per poterlo fare nel pieno delle proprie possibilità. Come? Con affianco i collaboratori giusti. La sinergia che da pensiero, diventa azione.

E quel momento è arrivato, l’hanno fatto di nuovo! Sì, di nuovo perché per Alzaya questo è come un nuovo inizio - bello come la prima volta - ma di certo non il primo.

Infatti, Volantis e Nicodemo si sono già guadagnati una solida reputazione all'interno del panorama elettronico italiano e hanno ospitato artisti come Paula Tape, Clara, Cosmic Cherry, Bell Towers e Silvie Loto; e poi anche attraverso la loro etichetta discografica, che ora è già all’ottava release.

Per questo grande evento che si celebrerà il sabato della Milano Fashion Week 2022 all’ Ex Cinema Club in collaborazione con Club Nation Agency, Paranoia Magazine e Paradise Garage hanno scelto Paramida, la resident del Berghain / Panorama, come estensione del viaggio sonoro che vogliono proporre al party di lancio della loro stagione.

Noi li abbiamo incontrati per farci raccontare qualche “dietro le quinte”, ma anche qualche ricordo di momenti memorabili trascorsi ai loro eventi.


Gli inizi fanno sempre battere il cuore. Anche se ormai voi, di aperture, ne avete fatte parecchie. Cosa si prova ad aprire la vostra ennesima stagione? Cosa vi aspettate da questo nuovo anno? Quali sono i vostri obbiettivi per il 2023?


Ogni volta è come se fosse la prima volta e siamo emozionati per la partenza verso questa nuova avventura in una location in cui non abbiamo mai lavorato. Per quanto si possa conoscere una venue non sai mai quanto riuscirai a sentirla tua fino a quando non ti metti in gioco in prima persona. L’ Ex-Cinema è magico e ha una storia che nasce tantissimi anni fa. Speriamo che la cura dei dettagli a cui ci siamo dedicati tanto renda l’esperienza unica per noi e per chi sarà sul dancefloor.

L’obiettivo è sempre lavorare ad eventi a cui vorremmo partecipare in primis come utenti e siccome ci piace tanto viaggiare abbiamo in cantiere diversi eventi in giro per l’Italia e non solo. Non vogliamo fare spoiler ma prevediamo una stagione piena di belle vibrazioni.

Quali sono i migliori insegnamenti che avete tratto dalle stagioni precedenti?

In questo lavoro non si smette mai di imparare. Quello su cui siamo tutti d’accordo è che vogliamo metterci in gioco soltanto nel momento in cui ci sono tutte le condizioni per poterlo fare nel pieno delle nostre possibilità - non che non l’avessimo chiaro anche prima ma più vai avanti e più capisci quello di cui hai bisogno per stare bene e far stare bene gli altri. Quando crei qualcosa da zero, nel nostro caso un evento, una label, un brano, devi cercare di farlo avendo a disposizione collaboratori e strumenti per poterlo fare al meglio. L’arte non è matematica ma ha una componente organizzativa da cui non si può prescindere.


Nuovo anno, nuova venue per Alzaya. Il 24 Settembre vi troveremo all’Ex Cinema Club di Via Padova. Questa venue ha visto molti dei più iconici eventi della città e ora tocca a voi.

Per questo primo appuntamento durante la Milano FW gli allestimenti saranno curati dallo studio di design Fuzz Atelier. Come è nata questa collaborazione?

Conosciamo i ragazzi di Fuzz Atelier da molti anni e oltre al rispetto artistico e professionale reciproco siamo legati da una bella amicizia. Con loro condividiamo una visione e troviamo che siano i migliori con cui poter lavorare in prospettiva per cercare di sviluppare una forte identità visiva ai nostri eventi. Non è sempre facile riuscire a lavorare sulla parte di allestimento agli eventi per diversi motivi, per questo siamo felicissimi di averli con noi quest’anno e siamo sicuri che vi accorgerete positivamente della loro presenza.

Ci raccontate quale sarà la tematica principale degli allestimenti?

Per rispondere a questa domanda abbiamo chiesto a Fuzz Atelier una breve descrizione del loro concept e ci hanno risposto così!

“Teatrino notturno, una scenografia architettonica che attraverso la riflessione dei sui elementi interagisce con la componente dinamica dell’illuminazione.”

Paramida fa parte della scuderia Berghain ed è owner di Love On The Rocks. Come avete battezzato questa artista per la vostra riapertura?

Con Paramida abbiamo in comune diverse ispirazioni e seguiamo la sua label dagli esordi. Abbiamo già ospitato Alex Kassian al Tempio a Luglio e ci sentiamo molto in linea con la loro visione. Per questo motivo abbiamo deciso di farla venire a Milano; crediamo sia perfetta come estensione del viaggio sonoro che vogliamo proporre al nostro party di lancio della stagione.


Nel corso degli anni siete riusciti a coltivare con passione e dedizione sia gli eventi che la vostra etichetta discografica. Ci sono delle differenze importanti tra i due progetti o sono uno, il prolungamento dell’altro?

Sicuramente la differenza sta nelle skill necessarie per destreggiarsi al meglio in entrambi gli ambiti. In ogni caso dire che sono l’uno il prolungamento dell’altra ha assolutamente senso; quello che facciamo in studio ha bisogno un riscontro sul campo e fare gli eventi ci aiuta ad avere un feeling sul risconto che possono avere le atmosfere sonore e visive che ricerchiamo.

Se poteste immortalare per sempre il momento più bello vissuto ad uno dei vostri eventi, quale sarebbe?

Forse uno dei momenti più belli che ricordiamo è nato da un problema.

A Dicembre 2019 avevamo un party al Tempio del Futuro Perduto con David Vunk.

Il giorno stesso l’artista ci ha comunicato che non sarebbe riuscito a venire all’evento già sold out e ci siamo ritrovati a fare un b2b di 5 ore memorabile.

É stato il nostro ultimo party prima della pandemia e per i 3 anni successivi è rimasto impresso nella nostra testa dandoci la forza di continuare il nostro lavoro sperando di tornare presto a vivere quelle emozioni.

Qui ne trovate una parte




Tickets here