top of page

In Conversation With: Havalon Records

Abbiamo intervistato Jacopo Di Loreto e Alessandro Di Fulvio, ideatori e owner di una nuova etichetta discografica contornata da molteplici volti e colori; un progetto sonoro nato per scovare e raggruppare i migliori talenti del nostro Paese in una nuova ed "acida" realtà musicale: Havalon.



Benvenuti su T-Mag. Partiamo dall’origine: cosa si cela dietro il progetto Havalon Records? Quando nasce l’idea di voler dare vita a questa nuova realtà discografica?


Il progetto Havalon Records nasce nel 2020. Circondati da musicisti talentuosi e spinti da un amore sincero per la scena in Italia; abbiamo deciso di fare qualcosa per supportarli e far conoscere le loro opere al pubblico più ampio possibile.


Uno dei passi fatti è stato quello di creare una compilation che raccogliesse alcuni dei migliori artisti emergenti del nostro Paese (e non solo), facendoli collaborare tra loro e mostrando così le rispettive capacità compositive e produttive.


La nostra idea è quella di offrire al pubblico un’esperienza musicale unica, capace di esplorare le diverse sfumature musicali che questa nostra terra offre, dall'house alla techno, passando per l'electro e italo synthpop.

C’è qualche label o artista in particolare che ha segnato profondamente il vostro percorso sonoro, e a cui vi ispirate?


Jacopo: Sono molto influenzato dalle mie esperienze di vita e dai miei ricordi. Mi piace pensare che tutto ciò che faccio sia legato a qualcosa di personale e intimo, quindi non mi sento di dire che sia un artista o un gruppo in particolare. Tutto quello che faccio è sempre un po’ diverso dagli altri progetti precedenti, ma senza dubbio mi ispiro a quello che mi circonda.


Leff: Direi che la maggiore ispirazione per il mio lavoro sono le feste a cui partecipo. E' un modo per esprimere se stessi e divertirsi, quindi è quello che cerco di tradurre nel mio lavoro. Non si tratta necessariamente di ciò che si indossa, ma come lo si indossa.

Nel disco “Saved From Oblivion” di Giosuè Impellizzeri ,aka Dj Gio - MC 505, possiamo ascoltare tracce dalle vibranti sfumature 80s, in cui bassi acidi predominanti, synth caldi e “grassi” circondano un ritmo cadenzato e dinamico. Quanto il sound di quegli anni - d’oro - è in grado di influenzare, ancora oggi, la nostra musica?


Questa domanda è più che legittima, dato che molti dei brani degli ultimi anni sono stati influenzati dal sound di quegli anni.


Inoltre, se si pensa in generale, è facile constatare come molti DJ e artisti si siano ispirati a questo periodo per creare un sound nuovo e originale.




Se vi chiedessi i 5 dischi che più vi hanno “scosso” e “sconvolto l’esistenza”, quali scegliereste?

Sigma Tibet - Mantis Religiosa (Instrumental)



Maarten Van Der Vleuten - Krummy



Maurice Joshua - Feel The Mood



Luke Vibert & Jeremy Simmonds - Tinned Teardrop



Aphex Twin - Ageispolis



Come scovate la “nuova” musica da pubblicare? E con quali “nomi” sognate di collaborare prossimamente sulla vostra label?

Per quanto riguarda il nostro modo di scovare nuove realtà musicali, su Soundcloud e YouTube ascoltiamo tanta musica e notiamo quella che, per noi, ha una personalità ben definita e un carattere che si rifletta in tutto il lavoro. Cercheremo di avere anche un feedback dalla gente che segue la label. Inoltre abbiamo una selezione di artisti da contattare direttamente con il fine di collaborare!

Tre aggettivi attraverso i quali descrivere al meglio la vostra etichetta:

Eclettica: Frutto del desiderio di sperimentare vari tipi di sonorità.


Leale: Perché abbiamo dei valori e crediamo in questo mondo musicale. In tutto ciò che facciamo, cerchiamo di essere autentici e onesti.


Intraprendente: Non smettiamo mai di lavorare perché la curiosità e l'energia ci spingono a trovare nuovi modi di fare le cose. A volte questo significa che dobbiamo fare un passo indietro rispetto ai nostri progetti attuali per avere una prospettiva migliore, ma alla fine ne vale sempre la pena.




Come immaginate il futuro di Havalon?


La nostra idea è quella di una società in grado di interagire con la gente attraverso la musica. Vogliamo che la nostra musica sia sempre più vicina alla gente, che si possa sentire e vedere in tutti gli angoli del mondo.


Havalon Records vuole essere un'istituzione di livello nazionale che promuova artisti italiani e stranieri.

Il futuro sarà quello che noi faremo, non c'è alcun dubbio!



ENGLISH VERSION


We interviewed Jacopo Di Loreto e Alessandro Di Fulvio, ideators and owners of a new record label contoured by more faces and colors; a sound project born to unearth and group the best talents of our country in a new and "acid" reality: Havalon.


Welcome to T-Mag. Let's start with the origin: what is behind the Havalon Records project? When was the idea of wanting to start this new record company born?


The Havalon Records project was born in 2020. Surrounded by talented musicians and driven by a sincere love for the italian scene, we decided to do something to support them and make their works known to the widest possible audience.


One of the steps we took was to create a compilation that would gather some of the best emerging artists in our country (and beyond), having them collaborate with each other and thus showcase their respective compositional and production skills.


Our idea is to offer the public a unique musical experience, capable of exploring the different musical nuances that this land of ours offers, from house to techno, passing through electro , ebm and italo synthpop.

Is there any label or artist in particular, which has deeply marked your sonic path, that you are inspired by?


Jacopo: I am very influenced by my life experiences and memories. I like to think that everything I do is related to something personal and intimate, so I don't feel like I can say it's a particular artist or group. Everything I do is always a little different from other projects I've done before, but without a doubt I'm inspired by what's around me.


Leff: I would say the biggest inspiration for my work is the parties I attend. It's a way to express yourself and have fun, so that's what I try to translate into my work. It's not necessarily about what you wear, but how you wear it.

In the album "Saved From Oblivion" by Giosuè Impellizzeri ,aka Dj Gio - MC 505, we can listen to tracks with vibrant 80s overtones, where predominant acid bass, warm and "fat" synths surround a cadenced and dynamic rhythm. How much the sound of those - golden - years is able to influence, even today, our music?


This question is more than legitimate, since many of the songs of recent years have been influenced by the sound of those years.


Moreover, if you think in general, it is easy to see how many DJs and artists have been inspired by this period to create a new and original sound.


If I asked you the 5 records that most "shook" and "disrupted your existence," which ones would you choose?

https://youtu.be/MBjHYUGGMwY

https://youtu.be/1FGCI1lI63c

https://youtu.be/yPPr5nafHvc

https://youtu.be/AJoHKzMva-c

https://youtu.be/SfdPkM_VDVQ


How do you scout out "new" music to release? And what "names" do you dream of collaborating with on your label in the near future?

In terms of how we scout for new music, on Soundcloud and YouTube we listen to a lot of music and notice the one that, for us, has a well-defined personality and character that is reflected in all the work. We will also try to get feedback from people who follow the label. We also have a selection of artists that we can contact directly for the purpose of collaboration!

Three adjectives (argued) through which to best describe your label:

Eclectic: Resulting from the desire to experiment with various types of sounds.


Loyal: Because we have values and believe in this musical world. In everything we do, we try to be authentic and honest.


Enterprising: We never stop working because curiosity and energy drive us to find new ways of doing things. Sometimes this means we have to take a step back from our current projects to get a better perspective, but in the end it is always worth it.

How do you envision Havalon's future?


Our idea is that of a company that can interact with people through music. We want our music to be closer and closer to people, to be heard and seen in all corners of the world.


Havalon Records wants to be a nationwide institution that promotes Italian and foreign artists.

The future will be what we do, there is no doubt about it!




Comments


bottom of page