GOODBYE ANDY BARKER





Tutti noi abbiamo dei dischi che riconosciamo sin dalle prime note, quei dischi che racchiudono nel loro suono l'eco di un intero movimento, segnano indelebilmente un'era, si consolidano ogni qual volta la puntina li sfiori.


Questo è il caso di Pacific State, brano cardine, composto dal mancuniano gruppo britannico 808 State, fusione incredibile tra jazz e elettronica talmente impregnante da influenzare UR di Nation 2 Nation, un suono mai sentito prima che riecheggia tra Manchester e Detroit e gode una posizione di limbo, una techno-fusion rapace, fantasmagorica, incredibilmente nuova.



Con la perdita di Andy Barker, unitosi alla band già dal 1989 dopo l'abbandono di Gerald Simpson, il mondo non ha solo perso un musicista brillante bensì uno dei fautori di una vera e propria rivoluzione musicale, un uomo che contribuì a creare un asse, un ponte tra la romantica e stroboscopica disco-music dei New Order e la più primitiva, cruda, rude forma di techno degli anni '90 influenzando così un'intera generazione di compositori, sconvolgendo l'intero panorama della musica elettronica.


Cavaliere dell'insidiosa acid-house, crossover tra elettronica e pop, creatura nata tra le sfrenate danze di un lungo rave.



Capite l'importanza? Comprendete che tutto ciò che ascoltate, suonate, emulate, passa necessariamente sotto il suo nome?


È grazie a menti come le sue, geniali, innovative, mutevoli al punto di uscire dalle barriere, capaci di vedere oltre che ora siamo qui, a parlare di tutto quello che è l'universo immenso della club culture mondiale.

Sono le menti come le sue che innescano la scintilla del cambiamento, il primo passo verso la rivoluzione.


Oggi, a nemmeno due giorni dalla tua scomparsa, infatti non mi sento che dirti grazie o meglio, non ci sentiamo che dirti grazie, sei stato il fautore di una metamorfosi della quale noi tutti godiamo tutt'ora.



Ciao Andy, buon viaggio.





Vai qui per ascoltare la selezione musicale a cura di Stefania Meneghello di Pareidolia Recordings https://open.spotify.com/playlist/6sfUdNRdtzeqYGucjjVQhf?si=a6bf1c49a74d421c